mercoledì 9 ottobre 2013

"Ci sei o ci fai?" Songino con pollo e pane tostato


Né ci sono, né ci faccio! Non mi dite che essere foodblogger è un lavoro che costringe a strabiliare ogni giorno i propri commensali con piatti fantasmagorici o ricette elaborate da perderci la testa e poi ti incolla al video per presentarli al meglio! Ah, ok.. quasi ci credevo.. Perché a me più che essere foodblogger mi piace giocare a fare la foodblogger, quando ho del tempo da dedicare alla cucina, magari per occasioni particolari, per coccolarsi un pochino, la domenica, per esempio, o quando ho il piacere di ricevere qualcuno in casa. Faccio la foodblogger quando sono nervosa e ho bisogno di decompressione, quando il mio piccolo me lo concede o semplicemente quando ho una ricetta, un'idea in testa e voglio provarla o quando ho delle tovagliette colorate nuove che vorrei utilizzare. Ma poi, per il resto, sono ben lontana dall'essere una foodblogger nella quotidianità. Mi piace mangiare bene, quello sì, evitare schifezze e coccolare i miei amori con piatti sani e genuini. Ma questo si può fare senza essere foodblogger.  Non mi piace stare ore incollata al video a modificare una foto (santo mio marito che mi aiuta in questo) né sui social a chattare e linkare qua e là! Non inseguo aziende e non mi iscrivo ai vari canali o gruppi. Insomma, sono solo una che si diverte a cucinare e a condividere i suoi pasticci con chi ha voglia di leggerli! E poco male se questo blog non scala le classifiche dei foodblog :)




Ingredienti per 4 persone



500 g di petto di pollo
120 g di songino
150 g di pane raffermo
8 pomodorini
3 cucchiai di olio evo
2 uova sode
2 limoni
1 cucchiaio di aceto
qualche goccia di tabasco
sale e pepe qb


Taglia i petti di pollo a filetti larghi circa 2 cm e lasciali marinare  in un piatto con il limone spremuto per circa 1 ora. Immergi le uova in un pentolino con acqua fredda e dal momento dell’ebollizione fai cuocere per 8 minuti, in modo da ottenere un tuorlo un po’ morbido nella parte centrale. Lava e sgocciola il songino, taglia a metà i pomodorini, le uova sode a pezzettini e metti tutto in una ciotola capiente. Scalda una padella antiaderente e cuoci i filetti di pollo aggiungendo un pizzico di sale e pepe e a fine cottura qualche goccia di tabasco per renderlo un po’ piccantello. Nella stessa padella tosta il pane tagliato a cubetti e uniscine qualche pezzettino all’insalata, disponendo il resto dei crostini in una ciotolina. Mescola tutto insieme regolando di sale e irrora con l’olio evo e l’aceto.


6 commenti:

  1. Tesoro fai benissimo a pensarla cosim..il blog per me é stato fondamentale nella mia vita perché mi ha dato la spinta nel migliorarmi in quella che era la mia passione e poter condividere con gli altri i propri successi o insuccessi:-D mi da la carica giusta ma vittima del blog e dei social network mai...per questo mi sono cancellata anche da fb:-D!! Mi piace tanto la tua proposta cara e fresca e saporitissima!! Un bacione, Imma

    RispondiElimina
  2. Ciao Ele!! Io invece sono in un periodo superfoodbloggerissimo....non so, ma ho così tante ricette da postare che se non mi sbrigo me le dimentico...non belle come le tue, eh...ma sono il mio ricettario, ormai solo virtuale, se non le segno sul blog...sono perse per sempre. e questo non mi va! ma poi, tra quelache mese, quando sarà freddo freddo...tornerò ad essere pigra, pigrissima, già lo so....

    RispondiElimina
  3. ma che bell'idea questa insalata!!
    hai ragione ma a volte a me prende la mano cucinare, provare e sperimentare, anche se non mi sento una foodblogger, figurati!
    e quante ricette da postare... ma il tempo è quello che è quindi mi frenooooo aahhaah
    buona gionrata

    RispondiElimina
  4. Idea leggera ma raffinata questa ricca insalata!
    bacioni

    RispondiElimina
  5. il blog è un passa tempo, mica un obbligo quindi godiamoci le nostre creazioni con leggerezza.
    Baci.

    RispondiElimina
  6. Ti ho trovata per caso e queste tue parole mi hanno conquistata subito... anche per me il blog è gioco e la cucina vera è quella che sta al di qua dello schermo, dove si ride, si sorride, si piange, ci si arrabbia, si pasticcia, si fanno esperimenti, si prepara una cena di corsa al rientro dal lavoro o si allestisce con calma un pranzo per gli amici, si mantegono in vita tradizioni, si ricorda, si sogna, si pensa,.....
    A presto,
    Claudette

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails