martedì 25 agosto 2015

Pasticcio di melanzane



L’estate, per fortuna, per qualche settimana è sole, vacanza, mare con i bimbi, campagna, famiglia e grazie al buon cuore dei nonni e di qualche zio è anche orto. Verdure genuine dai sapori decisi che appena staccate dalla pianta emanano un profumo unico. Pomodoro, basilico, melanzane danno il via a tante ricette, alcune semplici e gustose, altre più elaborate come nel caso di questa parmigiana tanto golosa. La ricetta è quella della mia mamma, una sua “rivisitazione” della classica parmigiana appartenente alla tradizione gastronomica siciliana.
Questa è decisamente più elaborata e ricca, è più un “pasticcio di melanzane”.

Una curiosità: il nome di questo piatto non deriva dalla presenza del formaggio parmigiano, né ha nulla a che vedere con la città di Parma, quanto piuttosto è legato alla parola parmiciana, termine italianizzato usato per indicare l’insieme delle liste di legno che compongono le persiane delle finestre.  E chi lo avrebbe mai pensato?!


Ingredienti



3 melanzane lunghe
2 uova
200 g prosciutto cotto affettato
200 g mozzarella tagliata a fette
150 g parmigiano grattugiato
½  litro di passata di pomodoro (meglio se fresca)
½  cipolla rossa
farina q.b.
un mazzetto di basilico  fresco
olio di oliva q. b.

sale q.b.
pepe q.b.


Taglia le melanzane a fette spesse circa 5-6 mm, mettile in uno scolapasta cospargendole di sale per circa mezz’ora, per far in modo che perdano l’amarognolo. Sbuccia e trita la cipolla, falla appassire in un tegame con 2 cucchiai di olio, unisci la passata di pomodoro, un pizzico di sale e pepe. Fai cuocere per 15 minuti, quindi spegni il fuoco e profuma con qualche foglia di basilico tritato grossolanamente.
Sciacqua le melanzane e asciugale bene, quindi passale prima nella farina e poi nelle uova sbattute con un pizzico di sale e pepe. Friggile in abbondante olio caldo. A mano a mano si procede nella frittura, disponi le fette prima in uno scolafritti o scolapasta d’alluminio e successivamente su carta assorbente. In una teglia di 20 cm versa sul fondo un mestolino di salsa di pomodoro (meglio se preparata con pomodoro fresco, mezza cipolla rossa e basilico); disponi un primo strato di melanzane e coprilo con  una manciata di parmigiano, fette di prosciutto cotto, mozzarella, salsa e basilico. Ripeti fino ad esaurimento degli ingredienti. Sull’ultimo strato aggiungi un filo d’olio e inforna a 180° per 15’-20’ minuti.


mercoledì 5 febbraio 2014

Crostata di ricotta agli agrumi di Sicilia


Guardando questa crostata mi è venuta in mente la famosa frase "non è bello ciò che è bello ma ciò che piace"! In effetti, non sono rimasta impressionata dalla visione della teglia una volta fuori dal forno, quanto dalla velocità con cui l'abbiamo fatta fuori. Trovo il connubio ricotta/agrumi davvero interessante, del resto chi non è rimasto colpito dalla scorza dell'arancia che galleggia su quella deliziosa nuvola di ricotta che riempie i cannoli siciliani? Irresistibile! Il periodo è ottimale sia per la ricotta che per gli agrumi, il tempo è perfetto per starsene in completo relax al calduccio di casa, magari davanti al camino con una bella fetta di crostata e un goccetto crema di whisky.. già, perché adesso posso berlo tranquillamente, il mio secondo bimbo è nato un mesetto fa e posso riprendere le mie piccole ma preziose abitudini!
Un bacio amici

giovedì 14 novembre 2013

Cheesecake in bicchiere ai Kaki di Misilmeri


Non ho fatto in tempo ad organizzare questo post durante il clima autunnale, che ci ritroviamo catapultati in un'atmosfera tipicamente invernale. La temperatura è scesa rapidamente da 20 gradi che mi facevano benedire finalmente il periodo favorevole, ai meno piacevoli 12 gradi, che dalle nostre parti è clima polare :).  E non posso tirare fuori dall'armadio neanche un abbigliamento più consono, con un pancione da 37 settimane dubito che possa entrarmi qualcosa o quanto meno non riuscirei a chiudere le cerniere, quindi, inutile provarci e prendere una botte di bile! Certo, non posso neanche andare in giro con infradito e calze sotto, alla tedesca per intenderci. Allora, l'abbigliamento per ora non mi rende giustizia, ma pazienza, è solo un periodo transitorio che, sicuramente, mi regalerà gioie ben più grandi tra un paio di settimane. Nel frattempo spero nella clemenza del tempo e mi consolo con questa cheesecake, perdendomi nei mille pensieri di una donna in dolce attesa.

Due righe tecniche sono doverose: per queste cheesecake ho utilizzato i cachi di Misilmeri. Il tipo di albero diffuso a Misilmeri, piccolo comune in provincia di Palermo, è la varietà Honorati innestata su Diospyros virginiana. Il genere “diospyros” tradotto dal greco significa “dios” = Giove e “pyros” = frumento, quindi, letteralmente definito “cibo degli dei” per l'elevata bontà dei frutti. I kaki di Misilmeri o loti che dir si voglia, hanno una storia antichissima legata alla cultura, all’estetica e successivamente al gusto. La loro coltivazione è cominciata nel 600 nei giardini di Misilmeri, a fini scientifici ed ornamentali ma ha raggiunto il suo culmine verso la metà del 900 dove la sua coltivazione si è accresciuta fino a raggiungere circa 250 ettari. Personalmente li trovo dolcissimi e molto versatili nella preparazione di dolci e mousse colorate, però attenzione.. accertatevi bene del loro corretto stadio di maturazione, potrebbero, altrimenti, risultare uno dei frutti più sgradevoli al mondo!

martedì 29 ottobre 2013

Torta soffice all'acqua


Esistono tante versioni di torte e ciambelle all'acqua in cui tipologia e quantità degli ingredienti variano ma tutte riportano l'allettante aggettivo "soffice". Ne avevo individuate diverse in vari blog quando, parlando con la mitica zia Pasquina, il suo tono perentorio aveva fugato ogni mia incertezza: la ricetta che dovevo provare era questa! una cottura dolce e lunga e un risultato soddisfacente anche se non ho ben capito perché, una volta sfornata la torta, alta, morbida e bella mi si è un pochino afflosciata.. Per fortuna, il sapore e la consistenza non ne hanno risentito! E a voi quale versione ha dato grandi soddisfazioni?

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails