martedì 11 gennaio 2011

Muffolette con bottarga


Carissimi amici, dopo avere letto attentamente il post davvero interessante e critico di Erica del delizioso blog Ogni riccio un pasticcio, che ringrazio per lo spunto di riflessione, mi sono convinta a postare anche io una ricetta con la bottarga di tonno per esprimerle la mia vicinanza di pensiero e per aggiungere due parole sull'utilizzo del tonno.


Io vivo in Sicilia, storicamente isola di passaggio di enormi branchi di tonni, dove la sua pesca è stata, e ancora lo è in misura minore, tra le attività commerciali più importanti e floride dell'economia costiera isolana, dove la cultura gastronomica tradizionale è fortemente impregnata dalla presenza del tonno. Sono d'accordissimo con Erica sull'eccessivo sfruttamento a cui è oggetto questo pesce tanto amato.. non so quante milioni di scatolette di tonno si consumano settimanalmente nel mondo, ho visto anche io quella puntata di report e sono rimasta scioccata!! E' doveroso, però, fare alcune precisazioni: è sempre l'abuso che genera le aberrazioni e non il consumo, a meno che si parli di specie protette e rare. Se ci fosse un utilizzo sostenibile da parte dei consumatori, non ci sarebbe questo enorme sfruttamento e non sarebbe necessario che per soddisfare la necessità di tonno i giapponesi arrivino fin qui in Sicilia a prendere i tonni da portare a casa loro. In casa mia, per esempio, limitiamo il più possibile il consumo delle scatolette, concedendoci  qualche trancio quando la stagione lo consente. Quindi, è verissimo che alla fine è il consumatore a determinare il mercato, ma non basta e sarebbe troppo semplice dire solo questo. Perchè non parlare anche del tipo di pesca, delle dimensioni degli esemplari pescati, della modalità di pesca, del periodo di pesca e soprattutto dei controlli che non ci sono!!

Io ho ancora la "fortuna" di potere comprare il tonno o la bottarga nei piccoli mercati dove a venderlo a volte sono proprio i pescatori e dai piccoli produttori.  Proprio due giorni fa, quando ho comprato la bottarga che vedete nella foto al mercato della Vucciria, ho avuto una piacevole discussione con il signore che me l'ha venduta che lamentava il devastante impatto che la grande distribuzione sta avendo sull'ambiente e sull'economia locale. Mi ha mostrato il busto che tiene alla schiena per la fatica di lavorare proprio la bottarga con le pietre come si faceva un tempo!! Mi ha fatto parecchio riflettere sul consumo sostenibile e locale.

Scusate se mi sono dilungata, ma la discussione mi ha coinvolta. Baci!




Ingredienti per 4 muffolette


4 muffolette di pane (io ho utilizzato quelle di Castelvetrano)
25 g di bottarga di tonno in pezzo
1 mozzarella fior di latte
1 limone



Scrivere la preparazione è superfluo, solamente due raccomandazioni: se potete usate pane cotto nel forno a legna e tagliate il limone sottilissimo lasciando la scorzetta.


37 commenti:

  1. Sono bellissime, sai anch'io le ho fatte le moffolette.....è stato veramente divertente.

    RispondiElimina
  2. Altro che scuse tesoro, è stata invece molto interessante questa discussione. Io al solito cado dalle nuvole, sembra che viva fuori del mondo; il post di Erica mi aveva suscitato qualche senso di colpa perchè in effetti di tonno ne consumo parecchio e il pensiero mi è andato subito al vasetto di bottarga...di tonno, che staziona in frigo. Ma come per tutte le cose, sono gli estremismi e gli eccessi a risultare dannosi.
    Ma quanto sono stuzzicanti le tue muffolette! Mai pensato ad abbinare la bottarga con la mozzarella ^__^ Bacioni, buona serata

    P.S. complimenti per il premio, è delizioso

    RispondiElimina
  3. E' vero, è stata una discussione che ovviamente ha portato a riflettere, l'ho letta anche io, e anche io mi dispiaccio che i mercati (storici, per quanto riguarda la nostra città) stiano andando a morire...e invece è così piacevole fare spesa lì!
    Mai pensato di provare la bottarga con le muffolette, grazie per il consiglio!

    RispondiElimina
  4. simpatiche le muffolette così.
    :)
    hanno l'aria golosissima

    RispondiElimina
  5. Bella e interessante discussione... credo che il problema sia più complicato di quanto si pensi e comunque è un bene parlarne!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. belle e buone queste muffolette! E' giusto parlare di quello che ci sta a cuore...bacioni

    RispondiElimina
  7. ho letto entrambi i post e li trovo interessanti. sapevo dei problemi della pesca del tonno, ma ero convinta fosse solamente riferito al tonno rosso, largamente utilizzato nella cucina giapponese. sono comunque d'accordo con te, nel senso che non è il caso di essere estremi e quindi di evitare il tonno in tutte le sie forme, bensì di farne un uso consapevole e razionale.

    RispondiElimina
  8. Carissima Elena,
    Non sai che gioia ho avuto nel leggere il tuo post.
    Prima di tutto voglio ringraziarti dei complimenti che mi rivolgi: mi hanno fatta arrossire.
    Secondo voglio dirti che sono veramente felice che il mio spunto sia servito da riflessione a così tante persone, l'ho scritto per questo e ne sono felice.
    Le moffette sono bellissime.. impossibile non anche buone ;)
    Concordo pienamente con quanto hai detto tu, e lo hai fatto sicuramente in un modo migliore del mio, inoltre hai contribuito a far conoscere ancora di più questa situazione.
    Sei stata bravissima.

    RispondiElimina
  9. carissima Elena,tutte le volte che passo a trovarti mi coinvolgi in ricette e riflessioni interessanti,come non essere d'accordo con quanto scrivi?Il consumo consapevole dei prodotti della natura andrebbe ancor di più divulgato,il rispetto, in questo caso verso il mare,non andrebbe mai dimenticato....Grazie per aver dato un altro spunto su cui ragionare ,la ricetta è deliziosa, ma non è una sorpresa, tu sei "Cooking Elena " !!Buona giornata tesoro, un abbraccio affettuoso....

    RispondiElimina
  10. Elena, come non darti ragione ad ogni parola?
    E complimenti per le mufolette :-)

    RispondiElimina
  11. Sì Elena hai ragione. Io non mangio più tonno in scatola e solo qualche volta quello fresco, mi fa piacere scendere dal treno dei consumi avventati e irresponsabili, ma serve a poco ne sono cosciente ! Un abbraccio e buona giornata !!!

    RispondiElimina
  12. si hai ragione, è sempre l'abuso che crea problemi nel mondo.io adoro il pesce se fresco (preferibilmente se lo pesca il papà) e soprattutto cerco di stare attenta alal stagionalità perchè anche qui ci sono periodi di proliferaizone che è meglio evitare.ottima la tua ricetta!

    RispondiElimina
  13. elena quoto tutto quello che dici e la penso esattamente come te!!!questi panini sono di un buono profumano di mareeeeee!!!!bacioni imma

    RispondiElimina
  14. Che bontà! Devo assolutamente annotare la ricetta! :-)

    RispondiElimina
  15. Bellissime queste muffolette le devo fare intanto mi prendo un "Muffolotto" che fame mi hai fastto venire!!
    Un bacio Anna

    RispondiElimina
  16. Ciao Elena, ho scoperto oggi il tuo blog in quanto sono stata attirata fin qui dal profumo di questa splendida bottarga.
    Non scusarti per esserti dilungata su un discorso che sta molto a cuore anche a me, e nel mio piccolo, faccio anch'io ciò che posso.
    Queste muffolette sono strepitose, complimenti!
    A presto ciao ciao ^^
    PS Mi sono aggiunta ai tuoi lettori perchè dalle prime ricette che ho sbirciato mi è venuta un acquolina incredibile!

    RispondiElimina
  17. Grazie per la segnalazione del link che non funzionava, ora l'ho sistemato. Trovi tutto qui. Buona giornata

    RispondiElimina
  18. Bello il tuo post, sono d'accordissimo con te!!! Le tue muffolette sono spettacolare, complimenti cara! A presto!

    RispondiElimina
  19. Felice di conoscerti e di essere la tua follower n.200!!!
    Ho giusto la fortuna , come te, di comprare dell'ottima bottarga, ....e ne ho appunto un po' che aspettava una nuova idea..grazie, ciao Flavia

    RispondiElimina
  20. Your muffolette con bottarga di tonno is the best! I just wish I could eat it more often. This is so expensive here, about $50 for 1/4 pound! Anyway, you have the most delicious and gourmet blog of all!
    Complimenti davvero!!!

    RispondiElimina
  21. QUesti paninetti farciti con il tonn osono strepitosi, mi fann ovenire una fame.... e pensare che io la bottarga non l'ho mai assaggiata...che vergogna eh?! Baci

    RispondiElimina
  22. condivido la tua riflessione dalla prima all'ultima riga. Il tonno va di moda, il tonno inscatolato è comodo e anche non eccessivamente costoso. Rispettare la stagionalità dei prodotti è un obbligo morale...
    Per il resto queste muffolette sono una bontà!
    baci
    terry

    RispondiElimina
  23. ciao Elena, anch'io ho scoperto solo oggi il tuo delizioso blog e...passerò più spesso di qua, stanne certa. Condivido il tuo pensiero e le tue riflessioni: vado spesso in sardegna e ogni volta cerco qualche negozietto in cui comprare buoni prodotti locali da portare a milano...e ho giusto un bel pezzetto di bottarga in frigorifero :-) perfetta con le muffolette! Ciao e complimenti
    s

    RispondiElimina
  24. Elena grazie per questo post!!le tue muffolette sono buonissime sono sicura!!spero che da oggi in poi mangi spesissimo spaghetti :)))
    un abbraccio!!

    RispondiElimina
  25. è bello pensare che ti puoi permettere il lusso (perchè purtroppo è un lusso) di comprare direttamente dal pescatore! Sei molto fortunata! Mi piacerebbe davvero! Cndivido tutto e grazie per la ricetta!

    RispondiElimina
  26. Feliz año Elena!!!! te mando mis mejores deseos para el 2011!!!!! este bocado debe ser delicioso! un beso

    RispondiElimina
  27. Ciao Elena!

    Non ho mai assaggiato la bottarga di tonno: dalle mie parti non si usa e purtroppo non ho mai avuto l'occasione di provarla... imperdonabile immagino! ^^

    Un bacione,
    Babi

    RispondiElimina
  28. A me un panino!!!!!!!!! Ho una fame!

    RispondiElimina
  29. ciao! che bello il tuo blog! mi aggiungo volentieri ai tuoi sostenitori, rubo uno di questi deliziosi panini e scappo per tornare prestissimo :)
    se ti va, ti aspetto da me! un abbraccio, roby.

    RispondiElimina
  30. Che meraviglia le muffolette!!! complimenti per il pacco, è pieno di tante cose bellissime!!! un abbraccio

    RispondiElimina
  31. Che dire? una ricetta semplice ma gustosissima...io la bottarga la adoro, ma purtroppo riesco a mangiarla una volta ogni 10 anni...peccato! Bellissimo blog. Ti seguo di certo.

    RispondiElimina
  32. che bella ricetta: un modo diverso per mangiare la bottarga!!! baci

    RispondiElimina
  33. ciao, passavo per invitarti a un gioco di scambio ricette! ti va di partecipare? ti aspetto qui http://zasusa.blogspot.com/2010/12/gioco-forum.html

    a presto

    RispondiElimina
  34. premetto che io adoro il tonno, ma non compro scatolette (da quando ho visto la puntata di report!)
    sono d'accordo con te siamo noi i primi a dover fare un consumo responsabile preferendo i prodotti nel loro periodo stagionale e possibilimente locali, ne guadagna anche la qualità!
    cmq ottime le tue muffolette! :)

    RispondiElimina
  35. Cara Elena,
    scopro ora il tuo blog... molto interessante e poi ti invidio perché hai la fortuna di vivere in una terra splendida come la Sicilia.
    Io sto leggendo un libro molto bello di Jhonatan Safran Foer che si intitola Eating Animals e parla della filiera dell'allevamento e della pesca. L'inchiesta è svolta negli Stati Uniti ma ormai, putroppo, le metodologie si assomigliano in tutti i paesi occidentali: è molto bello perché è scorrevole e ben raccontato pur trattando temi "pesanti" e soprattutto fa riflettere sul ruolo che ognuno di noi ha in quanto consumatore. Insomma te lo consiglio.
    D'ora in poi ti leggerò sempre!
    Passa anche tu a trovarmi se ti fa piacere.
    Mi trovi su www.cookingmovies.blogspot.com
    A presto!

    RispondiElimina
  36. anche da noi c'è uno scempio sulla pesca...
    è vietata quella da strascico ma viene fatta lo stesso.. tu parli dei tonni, ma noi consumatori,il mercato, determina l'andamento di tantissime altre cose con un visibile impatto ambientale!..vogliamo parlare di auto?
    va beh! lasciamo perdere!
    Sai? nn ho mai assaggiato la bottarga!! mia madre la compra spesso nn s proprio ke sapore possa avere!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails